+39 02 87286370 - +39 02 87286371 Collettivo.Virale@gmail.com

Gli spazi coworking stanno creando molte più opportunità di crescita per le persone rispetto agli uffici tradizionali.

Il coworking è spesso considerato un’avventura millenaria – rigorosamente per coloro che sono giovani e alla ricerca di uno spazio di lavoro non strutturato.

Anche se lo spazio coworking è visto come un ambiente adatto ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro, questa affermazione è sempre meno veritiera perché anche imprenditori e professionisti già affermati si stanno affacciando a questo mondo.

Tutti i lavoratori si stanno rendendo conto che possono avere un ambiente di lavoro flessibile e diversificato senza sacrificare la professionalità dell’ufficio.

Non è solo per i professionisti che lavorano da soli. Gli spazi coworking sono sempre più orientati al lavoro in gruppo. È un’errata percezione comune che gli spazi di co-working siano pieni di imprenditori solitari alla disperata ricerca di qualche interazione sociale.

  • Solo il 50% delle persone che lavorano in uno spazio coworking s’identifica come singolo lavoratore (consulenti, liberi professionisti o telelavoratori).
  • Il 40% si classifica come impiegato (persone che lavorano, all’interno di uno spazio coworking, per un datore di lavoro).
  • Il 10% si definisce come datore di lavoro (titolari di aziende o responsabili di unità di business con dipendenti).

Il numero di collaboratori è sempre crescente.

Un altro mito del coworking è che i membri che ne fanno parte intendono rimanere in quel mondo.  La realtà è che gli spazi coworking sono dei perfetti acceleratori per la crescita del business.

Età degli affari

Come accennato prima, il coworking non è solo per l’avvio della carriera lavorativa. I membri spesso includono una parte considerevole di titolari di aziende esperte.

I datori di lavoro:

  • Il 38% ha dichiarato di essere in attività da 3 a 5 anni.
  • Quasi un quarto degli intervistati dei datori di lavoro e il 28% dei singoli intervistati ha dichiarato di essere in attività da oltre 10 anni.
  • Solo il 12% dei datori di lavoro e singoli intervistati dichiara di essere in affari da 1 anno o meno.

L’impresa che collabora

Anche le imprese più grandi stanno sempre più facendo riferimento ai coworking per diversi motivi: miglioramento delle attività di recruiting, la riduzione dei costi immobiliari, e l’aumento sia della flessibilità sia della soddisfazione dei dipendenti.