+39 02 87286370 - +39 02 87286371 Collettivo.Virale@gmail.com

WeWork apre un altro ufficio a Parigi

WeWork apre un altro ufficio a Parigi

Il gigante dei coworking ha da poco inaugurato, sugli Champs Elysèes, il suo quarto spazio a Parigi con 508 postazioni di lavoro.

Niente ferma WeWork. A poco più di un anno dal suo lancio in Francia, il gigante del coworking continua la sua conquista di Parigi.

Dopo l’apertura degli uffici nei quartieri Lafayette, Colisée e Marais l’azienda ha aperto, un ufficio di tre piani, anche sugli Champs Elysèes. Lo spazio è composto da 508 postazioni e va a rafforzare una flotta globale di 252 spazi distribuiti in 22 paesi e 74 città.

Come sempre WeWork ha promesso di offrire un ambiente di lavoro eccezionale per le aziende che andranno a lavorare nel coworking sugli Champs Elysèes. “Si tratta della vecchia casa di Thomas Jefferson (il ministro degli Stati Uniti in Francia)” ha dichiarato Audrey Barbier-Litvak, Managing Director di WeWork Southern Europe (Francia, Spagna, Italia).
Il posto ha bellissimi balconi, terrazze e corridoi, e i soffitti sono davvero alti.

Nuove inaugurazioni previste prossimamente

Nei prossimi mesi WeWork aprirà due nuovi spazi coworking a Parigi. Uno in avenue de Grenelle (Paris XVe) e l’altro in rue de Madrid (Paris VIIIe).  Questi luoghi sono stati scelti con grande cura e attenzione dei dettagli da parte dell’azienda americana.

“In WeWork gli spazi sono pensati per realizzare una comunità all’interno degli uffici. Gli uffici troppo grandi non incoraggerebbero le persone a lasciare il proprio spazio di lavoro e non promuoverebbero sinergie tra le aziende” ha dichiarato Audrey Barbier-Litvak.

Per scegliere gli spazi WeWork utilizza diversi criteri tra cui l’altezza dei soffitti e l’ampiezza dei corridoi , per creare unità di passaggio tra diversi spazi e per beneficiare di un’area minima di 3.000 m².
Un modello che consente a ogni WeWork di alternare ampi spazi e singoli uffici.

All’interno degli uffici i vetri sono onnipresenti. Gli spazi comuni sono fondamentali per creare le condizioni della comunità, un concetto molto caro a WeWork. Le porte degli uffici sono aperte a tutti, non solo ai lavoratori indipendenti: in Francia, la società può già essere orgogliosa di aver attratto grandi gruppi come Thales, Airbus, Casino o BNP Paribas.

Priorità a Parigi ma…

I prossimi uffici coworking, in Francia, WeWork li aprirà, per adesso, tutti a Parigi. Entro la fine del 2019, la società co-fondata da Adam Neumann prevede 15.000 posti di lavoro nella capitale francese.

“Abbiamo molte richieste da diverse regioni francesi. La nostra priorità, attualmente, è espanderci su Parigi. Il mercato francese è ancora molto centralizzato sulla capitale poiché è li che si trovano i quartieri generali delle aziende” ha affermato Moniteur Audrey Barbier-Litvak.